La Guardiana

2 Maggio 2020 0 Di Sabrina Lugetti

Circondata da un velo di mistero, segreta se non per pochi intimi, conservata con amore, ma altresì spesso dimenticata e destinata ad essere sostituita.

Complessa. Debole. Forte.

Un carattere speciale è ciò che la rende spesso unica, ma in molti casi è una memoria nostalgica, un moto sentimentale, un ricordo indelebile che ne rafforza il legame ma però la rende fallace, insicura, precaria nel suo ruolo.

Spesso violata perché depositaria di un sapere alettante.

 Impressa in modo indelebile nella mente, vergata sulla carta come un voto; preziosa eppur accantonata.

Richiesta, riutilizzata e poi tradita.

Taluni la portano con se immutabile nel tempo, altri preferiscono crogiolarsi in un harem nel quale trovano sicurezza e conforto.

Perduta, ritrovata, sempre pronta a servire il suo scopo con diligente efficienza.

Un’irrinunciabile grande costante.

La Password.

Niente, era per ridere, buona Giornata Internazionale della Password!