Winter Ladies: Frida Kahlo

Winter Ladies: Frida Kahlo

21 Dicembre 2020 0 Di Sabrina Lugetti

Frida Kahlo nasce a Coyoacán il 6 luglio 1907 da un fotografo tedesco e di una donna benestante messicana. All’età di 18 anni rimase vittima di un incidente causato dall’autobus sul quale viaggiava. L’episodio cambiò la sua vita portandola a chiudersi in una profonda solitudine che solo l’arte poté colmare. Dovendo rimanere a riposo distesa immobile per molto tempo a causa delle gravi lesioni dovute all’incidente, i suoi genitori decisero di regalarle un letto a baldacchino con uno specchio sul soffitto, in modo che potesse guardarsi, oltre a delle tele e dei colori. […]

[…]Nonostante la critica l’avesse definita surrealista, lei preferiva essere considerata artista originale. ‹‹ Non sono surrealista, non ho mai dipinto sogni. Ho dipinto la mia realtà. La sola cosa che so è che dipingo spinta dalla necessità, e dipingo sempre qualsiasi cosa mi passi per la testa, senza nessun’altra considerazione. ›› Con queste parole Frida rinnega il movimento surrealista. […]

[…] Lei è certamente un simbolo del femminismo. Il suo essere anticonformista, il rifiuto verso gli stereotipi di genere, il modo in cui si comportava per sentirsi libera, il suo sostenere senza mai arrendersi il potere delle donne sono sicuramente dei segni evidenti non solo per l’epoca ma anche per il paese in cui viveva, dove la donna doveva essere sottomessa e obbedire all’uomo.[…]

Art realizzata da Patrizia Cocco, bio redatta da Antonietta Tarantino.

Acquista l’albo e collabora a sostenere la Casa dell Donne Lucha Y Siesta